Il nuovo ospedale di Pistoia: un gigante d’argilla

5 Risposte

  1. TOSCANA: Pistoia sta a Prato come Lucca sta a Massa…. e Livorno?
    Questo è il “Project Financing” BELLEZZA! https://www.facebook.com/Q3.GAVINANA/posts/663027897100748

  2. Avatar Eva ha detto:

    Sarebbe interessante leggere un articolo sulle truffe legalizzate con la costruzione delle case PEEP, in giro per l’Italia.

  3. Avatar fabrizio ha detto:

    I commenti sarebbero molti. Ma lasciando a persone più competenti, potrei solo dire che speculare sulle necessita dei malati e loro parenti e una vera vergogna con il parcheggio. Ma la vera vergogna sono i tempi di prenotazione. Una DENSITOMETRIA OSSEA LOMBARE. TC richiesta il 25 Novembre 2015 e stata prenotata per il 30 Maggio 2017. Questa e solo una. Ogni visita che dobbiamo fare alla richiesta di prenotazione viene rimandata di mesi. Guarda caso nel giro di 10 e massimo 30 giorni a Prato vengono fatte. Non parlo poi del rapporto con le persone, da mani sul muso specie agli sportelli. Poi ci sono i BARONI e le BARONESSE mediche dell’Usl che sentenziano che una rieducazione o un trattamento, che il medico di famiglia ritiene di fare, LO RITENGONO INUTILE e non lo concedono, se lo concedono dobbiamo rivolgersi alle strutture esterne che dicono che gli dispiace ma fino al prossimo anno non abbiamo posto. Cosi che ogni anno niente viene fatto, perché sono fortunato che non sono grave.

  4. Avatar Franco ha detto:

    Come radiologo faccio eco al commento di Fabrizio. Lavoro come medico radiologo e trovo vergognoso le liste di attesa cosi lunghe e al tempo stesso noi radiologi ci ritroviamo liste infinite di esami perche’ non ci sono sufficienti radiologi e le aziende sanitarie spendono soldi tra appalti e politica. Via la politica dalla sanita e ridiamo ai medici la loro professione

  5. Antonio Fiorentino Antonio Fiorentino ha detto:

    Sono d’accordo. Nei giorni scorsi ho dovuto fare una TAC urgente. La lunga lista di attesa del servizio pubblico mi ha costretto a rivolgermi a una struttura privata di Pistoia che nel giro di poche ore ha eseguito l’accertamento e refertato l’esito. Basta pagare, e non poco, e ti si spalancano le opportunità della sanità toscana. E’ un sistema profondamente ingiusto che seleziona i cittadini in base alla disponibilità del reddito e non garantisce a tutti l’accesso al servizio sanitario pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha *