Le cose da sapere sulla Tav Torino-Lione: 27 anni dopo

2 Risposte

  1. Avatar Leonardo ha detto:

    Sig.Fernando Romussi, tra 150 anni con l’opera funzionante coloro che leggeranno il Suo commento si chiederanno :” Chi era costui”? Forse uno contrario alla realizzazione dell’opera che noi stiamo utilizzando . Mah,caro Sig. Romussi prevedere l’inutilità di un’opera(costi troppo alti ed inutili,impatti ambientali,ecc.ecc.), secondo Lei quanto incideranno sul futuro dell’economia visto che verrà utilizzata per almeno 200 anni, secondo il mio punto di vista non è corretto. Vorrei veramente capire come fa a dichiarare l’inutilità di un’opera della quale si prevede l’utilizzo per un lungo periodo.Ha forse a disposizione i dati economici del futuro, dello sviluppo commerciale, che ci sarà allora? E’ una curiosità che ho espresso anche ad altri sostenitori della sua opinione . Che poi attorno a quest’opera sia nato tutto un mondo di movimenti, pro e contro la realizzazione è un fatto più che legittimo e che la politica sia balzata a cavallo dei vari movimenti è una conseguenza ovvia. La domanda di fondo che Le pongo è questa: La vera ragione del Suo dissenso qual’é ? Cordiali saluti. Leonardo Stevanja.

    • Avatar fernando romussi ha detto:

      E’ evidente che la sua adesione incondizionata al progetto risente del fatto che probabilmente non ha mai letto nulla a riguardo dei seguenti dati di fatto che riporto brevemente:
      – chi vuole il progetto afferma che il traffico merci aumenterà in maniera esponenziale nei prossimi 10/20 anni. Le loro previsioni sono smentite clamorosamente dai dati degli ultimi anni, che vedono in caduta verticale il traffico merci (perchè è di una linea per le merci e NON per l’Alta Velocità) nella direzione Est-Ovest, mentre è in forte aumento nelel direzione Nord-Sud.
      – quanto sopra è dimostrato dai dati della linea ferroviaria attuale che è utilizzata soltanto per il 25% delle sue capacità e nonostante i due Paesi abbiano speso molti milioni per adeguarne il tunnel al trasporto di camion con sagome speciali o per i container . Attualmente viaggiano anche 3 (TRE) treni TGV francesi al g orno per trasporto passeggeri.
      – il progetto attuale prevede SOLO i Tunnel di 57 Km tra Susa e Sant Jean de Maurienne. Per i collegamenti verso Lyon e verso Torino si utilizzerebbe le attuali linee LENTE.
      – l’analisi Costi/Benefici è decisamente negativa e una nuova indagine del Governo Francese è in corso sulla validità del’opera, pensata quasi trent’anni fa.
      – l’impatto per sempre sull’ambiente per la distruzione di falde acquifere (vada a verificare i dati sulla scomparsa di torrenti qui nel Mugello a causa di opere ciclopiche del TAV) e sulla perdita di biodiversità faunistica già verificata dall’ARPA Piemonte, in soli tre anni. Pensi a un cantiere tre volte più grande per 10 anni e 440.000 camion che percorrono 22milioni di Km su e giù per la Valle.
      – uno spreco di denaro pubblico enorme per un’opera inutile; risorse che dovrebbero essere dirottate subito su istruzione, cultura, su manutenzione del territorio nazionale per evitare rischi idrogeologici e difesa terremoti.
      Avrei altre informazioni da darLe per rispondere PERCHE’ sono contrario. Ma mi fermo e La invito a visitare quei luoghi e parlare con le persone che quell’impatto lo stanno vivendo ogni giorno.
      E non credo proprio che tra 150 anni il mio nome verrà ricordato per un semplice articolo; forse verrà invece ricordato il successo del Movimento No TAV della popolazione Valsusina, nel bloccare tale progetto: perchè lo bloccheranno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha *