Secondo incontro sulla “fabbrica del turismo”, i video

Il secondo incontro del ciclo La fabbrica del turismo nelle città d’arte: il caso Firenze si è tenuto il 9 Novembre 2017 e è stato dedicato a “Vivere nella città vetrina: trasformazioni urbane e sociali”.

Abbiamo messo a fuoco un fenomeno che è stato definito “l’industria del nostro secolo”: il turismo come sistema economico e le sue enormi ripercussioni sui luoghi divenuti poli attrattori mondiali. A partire da Firenze, la città in cui viviamo.

Dopo averne discusso nel primo incontro dedicato a “Il selfie del mondo” con la partecipazione di Marco D’Eramo, ora vogliamo approfondire le ripercussioni dell’industria turistica sulla città.

  1. Le trasformazioni facilitate da un’urbanistica che si è resa servitrice dell’estrattivismo (Antonio Fiorentino)
  2. Le possibili ipotesi progettuali per recuperare le relazioni tra centro e periferie (Roberto Budini Gattai)
  3. Le ripercussioni sulla situazione abitativa (Maurizio De Zordo)
  4.  A partire, ad esempio, dalla questione di via de’ Pepi (Giuseppe Cazzato)
  5. L’affermazione dei B&B nelle città storiche e l’accentramento dei profitti che ne derivano (Stefano Picascia)
  6. Il “Daspo urbano” che crea nuove espulsioni, nuovi recinti e zone rosse proprio in corrispondenza delle aree interessate da flussi turistici (Niccolò Bartoloni)
  7. Si è parlato anche di Mondeggi fattoria senza padroni sul rischio vendita del podere da parte della Città metropolitana (Francesco Valente)

Also published on Medium.

The following two tabs change content below.
Redazione

Redazione

Il gruppo di redazione della rivista edita da perUnaltracittà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha *