Sostieni perUnaltracittà e La Città invisibile. Bastano 10 euro

Oltre 1500 articoli pubblicati in tre anni di vita de La Città invisibile, 100 video dai nostri incontri, 250 gli autori e le autrici che ci hanno inviato i loro contributi e oltre 60.000 il numero dei lettori.

Associati con un versamento tramite
 Paypal.me/perunaltracitta
 o tramite l’IBAN
IT 55R 035990 18990 50188 540404  

Confortati da un interesse sempre crescente per la rivista realizzata come sapete dal lavoro volontario del gruppo di attivisti della redazione, ma soprattutto dal contributo di chi ci scrive, abbiamo deciso che La Città invisibile è stata regolarmente registrata come testata giornalistica. Quale miglior editore di un soggetto collettivo come un’associazione senza scopo di lucro?

Ecco dunque che è nata l’associazione perUnaltracittà, della quale vi invitiamo a far parte anche solo per contribuire alla diffusione di pensiero critico in cui siamo impegnati. Meglio anche se per dare un apporto attivo al nostro lavoro, anche per le iniziative che stiamo promuovendo allo Spazio InKiostro di via Alfani.

La serata del 15 dicembre 2015 in cui nasce alle Piagge l'associazione perUnaltracittà

La serata del 15 dicembre 2015 in cui nasce alle Piagge l’associazione perUnaltracittà

Per diventare socio/a di perUnaltracittà basta sottoscrivere il modulo qui sotto. La quota minima è di 10 euro per i soci sostenitori e di 50 euro per i soci ordinari. Ti ricontatteremo per darti tutti i dettagli e in seguito ti consegneremo la tessera dell’associazione dell’anno in corso.

In alternativa puoi anche recarti di persona presso la libreria Parva Libraria in via degli Alfani 28r a Firenze. Grazie alla disponibilità del “nostro” autore Marco Capecchi [339/4106132], che gestisce il locale, sarà possibile associarti. La libreria è aperta dalle 10.00 alle 20.00 tutti i giorni tranne la domenica e il lunedì mattina (apertura ore 15.00).

The following two tabs change content below.
perUnaltracitta

perUnaltracitta

All'opposizione in Consiglio comunale a Firenze dal 2004 al 2014, la lista di cittadinanza perUnaltracittà è poi diventata laboratorio politico per partecipare alle vertenze sul territorio e dare voce alle realtà di movimento anche attraverso la rivista La Città invisibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha *