Campagna per le Osservazioni contro la “Variante per la turistificazione” a Firenze

Stampa l'articolo

Campagna per le Osservazioni contro la “Variante per la turistificazione” a Firenze
La presentazione entro il 15 luglio

Semplificare le manomissioni edilizie dell’edificato storico significa accelerare il processo di turistificazione di Firenze.
Più miniappartamenti, più alberghi e resort, meno case per abitare e meno servizi pubblici per la vita in città.

È questo lo scopo della Variante all’art. 13 del Regolamento urbanistico del Comune di Firenze che l’amministrazione Nardella e il Consiglio Comunale hanno adottato il 16 aprile 2018 e già ribattezzata “Variante per la turistificazione”. Questa elimina il vincolo del Restauro e introduce la “Ristrutturazione edilizia” (sebbene con alcune trascurabili limitazioni) tra gli interventi ammessi sul 42% dell’intero patrimonio edilizio, monumenti inclusi. Fino al 15 luglio è possibile presentare le Osservazioni alla “Variante per la turistificazione”, pubblicata sul BURT, per denunciare il grave danno che questa arrecherà alla vivibilità della città, sempre più sfruttata da affaristi e speculatori legati al ciclo economico turistico.

Il “gruppo urbanistica” del Laboratorio politico perUnaltracittà www.perunaltracitta.org si propone di presentare le Osservazioni e allega il documento del Garante dell’informazione con il quale accedere ai documenti utili alle realtà cittadine, comitati, associazioni, gruppi autorganizzati e singoli, che siano interessati a fare altrettanto. 

L’avvenuta presentazione delle Osservazioni sarà comunicata alla cittadinanza, mediante un Presidio – Conferenza stampa, giovedì 5 luglio alle ore 12,00 convocato in Palazzo Vecchio con la collaborazione della consigliera Miriam Amato.

Tutti gli estensori delle Osservazioni sono invitati a partecipare e a mobilitarsi per ottenere la cancellazione di questi sopruso, non solo urbanistico.

Qui sotto indichiamo due esponenti del gruppo che potrebbero mettersi a disposizione per le informazioni del caso:
Roberto Budini Gattai – roberto.budinigattai@gmail.com 
Antonio Fiorentino – fioren.bis@gmail.com

Se in formato telematico, le osservazioni devono essere spedite tramite PEC (posta certificata) all’indirizzo: direzione.urbanistica@pec.comune.fi.it.
Se in formato cartaceo, l’originale firmato deve essere consegnato a mano all’Ufficio Protocollo della Direzione Urbanistica, piazza San Martino 2, piano primo (martedì, mercoledì e venerdì, ore 8.30-12.30) entro venerdì 13 luglio; oppure spedite con raccomandata A/R all’indirizzo: Comune di Firenze – Direzione Urbanistica, Ufficio Protocollo (Servizio Pianificazione Urbanistica), piazza San Martino 2, Firenze, entro sabato 14 luglio.

*Gruppo Urbanistica perUnaltracittà

Info:
Firenze. Il turismo consuma il diritto alla casa
Firenze. Una Variante per la degenerazione urbana
Fi-renzi: una città rottamata
L’assalto al patrimonio storico architettonico di Firenze: a chi giova?
Dietro la facciata niente. Firenze dimentica il restauro

Stampa l'articolo
The following two tabs change content below.
Urbanistica Puc

Urbanistica Puc

Il gruppo urbanistica perUnaltracittà porta avanti, da anni, una riflessione generale e collettiva sulla forma della città, sul destino dei contenitori storici e delle aree industriali dismesse, sui luoghi della socialità, sul disegno di possibili relazioni ecologiche e antropologiche da riscoprire e riattivare. Mette in campo una resistenza fondata sulla riappropriazione creativa degli strumenti analitici e critici, sulle pratiche urbanistiche condivise e sulle relazioni sociali; resistenza costruita collettivamente attraverso incontri pubblici, manifestazioni cittadine, elaborazione allargata e partecipata di progetti sperimentali e di testi specifici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha *