È uscito il #9 de La Città invisibile

LaCittàinvisibile_240

Il numero 9 de La Città invisibile pubblicato oggi è in gran parte dedicato ad alcune delle proposte che molte realtà autorganizzate contrappongono a decisioni prese o annunciate da chi governa questo territorio. In alcuni casi si tratta di vertenze ‘storiche’ su cui è utile fare il punto perché sono emerse di recente importanti novità: è il caso dell’inceneritore nella Continua a leggere

Quando i Lupi dettano legge

lupi-640

Nella desolante squadra di governo di Matteo Renzi spicca, per efferatezza, Maurizio Lupi, uno che se lo conosci lo eviti, o almeno ci provi, anche se in questo disgraziato scorcio temporale evitarlo pare ben difficile. Da sempre uomo forte di Comunione e Liberazione milanese, ramo Affari Terreni, assessore comunale del sindaco Albertini, deputato per Forza Italia dal 2001, ha sempre Continua a leggere

Sblocca-Italia svende Firenze, ecco i luoghi… e le vertenze

esselunga_speculazione

La città pullula di edifici dismessi, vuoti, in dismissione. E il sindaco, anziché impegnarsi nella pianificazione per il loro reimpiego – occasione persa dal piano strutturale e dal regolamento urbanistico – si gingilla in veste di agente immobiliare alle fiere internazionali del real estate, promuovendo i migliori immobili pubblici in disuso presenti sul territorio comunale. Ma, se ancora non pareva Continua a leggere

Manifattura Tabacchi: non basta dire Volumi Zero

MANIFATTURA-MARMO

La Manifattura Tabacchi ha caratterizzato per lunghi anni il quartiere San Iacopino-Puccini per le dimensioni e la monumentalità del complesso, per la presenza dell’asilo nido (unico nella zona) e per il teatro Puccini, ma soprattutto per essere stato occasione di occupazione e lavoro specie per il lavoro femminile, celebri le sigaraie e le loro lotte sindacali. Oggi la manifattura riaffiora Continua a leggere

AAA area in via di Bellagio vendesi

compleanno_emerson_2012

Nardella Real Estate Le televendite e i giochi a premi degli anni ’80 hanno influenzato l’inconscio collettivo fino a diventare la principale fonte di ispirazione e modello di governance per la classe politica italiana. Firenze suo malgrado ha pagato e paga un pesante tributo in questo senso. Già trampolino di lancio per l’ex concorrente della Ruota della Fortuna Matteo Renzi, Continua a leggere

Piazza Brunelleschi in mano ai finanzieri: il Comitato dice no

noscav

Il Comitato di Piazza Brunelleschi nasce nel 2011,quando viene reso noto il contenuto del Piano Strutturale del Comune di Firenze, dove, oltre alla previsione di un incremento della rete viaria, cioè del trasporto privato su gomma, troviamo in apertura della parte dedicata alla città storica la seguente dichiarazione: “La prima azione da mettere in campo, per il centro storico, è promuovere Continua a leggere

Quel ponte sul Mugnone: ecco i rischi

Nuovo.ponte

Il Mugnone, “torrente maledetto”, ha segnato la storia della città di Firenze in modo molto profondo. Non si direbbe guardando distrattamente il piccolo, innocuo corso d’acqua ancora vivo faunisticamente per la presenza di uccelli acquatici: germani, garzette, gallinelle d’acqua e perfino aironi. Dall’epoca romana ai giorni nostri è stato oggetto di deviazioni e di usi più o meno compatibili con Continua a leggere

Firenze e il suo Novecento invisibile

900

In questo nuovo appuntamento con la rubrica Cultura sì, cultura no parliamo di musei che non ci sono e di patrimonio nascosto e negato, cominciando col dare atto nuovamente che il Museo Novecento ha il vantaggio di esserci e di aver reso di nuovo fruibili tante opere di cui la città era stata privata per lungo tempo. Ma ci sono Continua a leggere

Lo Sblocca Italia sblocca gli inceneritori

inceneritore

Dopo il ricorso al TAR contro la Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) associazioni e comitati (Coordinamento dei Comitati Toscana Centro, WWF Toscana, Medicina Democratica Onlus, Italia Nostra), hanno presentato, lo scorso ottobre, le osservazioni, a cui farà seguito un nuovo ricorso, contro l’Autorizzazione Integrata Ambientale, ultimo passo istituzionale dell’iter previsto per la costruzione dell’impianto di incenerimento di Case Passerini. Ancora Continua a leggere

Tav a Firenze: terre, milioni e disastri

notav

Mentre i lavori dei cantieri Tav di Firenze continuano a languire da quasi due anni, nel retroscena si manovra alacremente per mandare avanti in sordina un progetto che si rivela sempre più insostenibile. Dopo il blocco dei cantieri del gennaio 2013, seguito all’inchiesta della magistratura (con il sequestro della fresa che avrebbe dovuto scavare i tunnel e la successiva ondata Continua a leggere

La deregolamentazione della sicurezza alimentare – Stop TTIP #5

Stop-TTIP-300

Scopriamo attraverso la pubblicazione del saggio di John Hilary il lavorio segreto che chi governa l’Europa (e gli Stati Uniti) sta compiendo per la deregolamentazione di commercio e investimenti a vantaggio dei profitti delle grandi imprese transnazionali e a svantaggio della democrazia e dei nostri diritti, a partire da quelli occupazionali e ambientali, della sicurezza del cibo senza tralasciare la privatizzazione di Continua a leggere

La classe operaia va in paradiso… – VIDEO

classeoperaia

Anzi, no. Ancora pare proprio di no. E ci tocca rispolverare antichi inni, slogan, che pensavamo ormai sotto naftalina. Rieccoci qui, con problemi ancor peggiori di quanto potessimo immaginare con altri governi precedenti. La musica allora riacquista improvvisamente un valore quasi catartico e catalizzatore di animi indomiti e anche, possiamo dire senza tema di smentita, esacerbati da così tanta indifferenza Continua a leggere

San Salvi per la città!

san salvi città aperta

L’area è costituita da un ex complesso manicomiale rilevante per dimensioni e di notevole pregio architettonico, quasi unico nella sua tipologia in Italia, molto innovativo per l’epoca (fine ‘800), caratterizzato nella struttura da grande organicità e unitarietà, esemplificata dalle gallerie di collegamento terrazzate le cui arcate costituiscono elemento ritmico di continuità fra i padiglioni. Il complesso è immerso in un Continua a leggere

San Frediano rivendica il complesso dei Nidiaci

nidiaci-ardiglione-apertura

Con il nome “area Nidiaci” si intendono diversi immobili di stampo ottocentesco nel cuore dell’Oltrarno che si affacciano su un ampio giardino alberato, delimitato da alte mura. Per più di cento anni in questo luogo riservato, quasi segreto, che si contrappone con la sua quiete e selvaggia natura al cemento, al rumore e al caos delle vie circostanti, sono cresciute Continua a leggere

Decentramento e partecipazione

Quartieri

Gli strumenti di partecipazione delle cittadine e dei cittadini alla vita pubblica, al di là delle scadenze elettorali, subiscono da molto tempo attacchi tesi ad annullarli. Si tratta di un processo avviato negli anni 80, quando cominciò a prevalere l’idea che nelle istituzioni occorresse dare più potere agli esecutivi, senza tanti “lacci e lacciuoli” (così infatti si cominciò a considerare Continua a leggere

Stregoneria culinaria

fritteleciocco

Non sapevo che nel 1895 i fratelli Lumière avessero inserito, alla prima proiezione pubblica, le “dejeuner de bébé”; una scena di vita familiare dove un piccolo Lumière viene imboccato dai genitori. Loro sostennero che il cinema doveva riflettere la realtà e quindi non poteva mancare una parte tanto importante della vita quotidiana. “Atti alimentari” e non più per la sola Continua a leggere

Si sbloccano le lobby, altro che l’Italia. Il caso dell’acqua e dei servizi pubblici locali

monete-in-acqua

Due provvedimenti, il decreto del settembre scorso cosiddetto “Sblocca Italia”, convertito in legge da pochi giorni e la Legge di Stabilità in discussione nel Parlamento, stanno dando l’esatta idea della direzione intrapresa dalle politiche del governo italiano (che riprendono quelle dei rigoristi europei). I servizi pubblici locali sono riguardati molto pesantemente. Si provano a cancellare definitivamente anni di mobilitazioni, proposte Continua a leggere

Firenze svenduta da Nardella, ecco svelato il meccanismo perverso

nardellasvende

Sblocca Italia, o il grande appetito è stato il primo incontro della serie Nella tana del lupo – Osservatorio sulla controriforma organizzato dal laboratorio politico perUnaltracittà, il 7 novembre 2014 alle Murate, con ospite l’urbanista Paolo Berdini. Ilaria Agostini ha così raccontato come gli immobili di maggior pregio della città vengano svenduti dal sindaco Nardella. Per l’attuale governo, Firenze ha costituito un Continua a leggere

Codice etico, l’incredibile ritardo del Comune di Firenze

Nardella_Perra

Codice etico al Comune di Firenze, De Zordo: “​L’assessore Perra si documenti e si legga la Delibera da noi presentata” ​Si tranquillizzi l’assessore Perra, che nell’intervista pubblicata oggi sulla stampa, prende tempo e sembra debba inventarsi di sana pianta le norme da inserire in un Codice Etico per le società partecipate del Comune. Evidentemente non lo sa ma il suo Continua a leggere