Fumi inquietanti a San Piero a Sieve

Una risposta

  1. Avatar Andrea Pini ha detto:

    Ho partecipato al convegno di venerdì sera 16 aprile e il fatto che mi ha maggiormente sorpreso è la concessione dell autorizzazione ambientale in mancanza di VIA…. Ma come è possibile che si possa affermare che il sito in questione è in regola con le emissioni senza valutare il contesto ambientale in cui il sito si trova ? Lo capirebbe anche un bambino che in questa storia è mancato un passaggio importante….. Quindi occorre rimettere tutto in discussione a partire dalla autorizzazione dello scorso anno perché concessa in mancanza di VIA. Come mugellano, anche se di adozione, sono stufo di veder sempre depredato il nostro territorio…. dopo i danni alla falda acquifera del Pianvallico, il furto delle risorse idriche di pozzi sorgenti e torrenti ad opera della TAV, lasciateci almeno respirare aria pulita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha *