Perché dire no al nuovo aeroporto di Firenze

Una risposta

  1. Avatar Massimo Parrini ha detto:

    Purtroppo la Piana sconta il fatto che nell’immaginario collettivo è il luogo del degrado assoluto. Quindi un luogo dove si può fare di tutto tanto non si creano problemi. Ed infatti già ai tempi del progetto FIAT Fondiaria della fine anni ’80 così come nello studio d’impatto ambientale del futuro inceneritore di Case Passerini si dice chiaro e tondo che si può costruire le opere previste tanto intorno non c’è niente da tutelare…

    Invece la Piana, incredibilmente ma in coerenza con la sua storia, è ancora un luogo ricco di vita e che dona a chi la visita degli scorci interessanti e che riempiono gli occhi ed i cuori.

    Basta percorrerla a piedi e ce ne accorgiamo.

    Perciò io invito tutti a fare passeggiate nella Piana per conoscerla.
    Io, essendo attivista WWF ed anche guida ambientale, sono disponibile ad accompagnare chiunque voglia a fare una passeggiata con me, una passeggiata che può partire da Peretola o dalla chiesetta di Madonna del Piano, passi prima dalla Oasi WWF di Val di Rose (che verrà completamente distrutta dalla nuova pista del Vespucci) per poi arrivare alla più “famosa” Oasi WWF di Focognano. Per vedere voi vostri occhi quello che si rischia di perdere, solo per accontentare biechi (e neanche certi) interessi economici di pochi.

    Massimo Parrini
    WWF Firenze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha *