Morti sul lavoro: quest’anno già 1.200

  • Tempo di lettura:1minuto
image_pdfimage_print

Il primo grafico mostra l’andamento delle morti del 2014 e 2015 al 26 ottobre di quest’anno. Occorre ricordare che anche quest’anno se si aggiungono i morti sulle strade e in itinere si superano già i 1200 morti complessivi (stima minima). Ricordiamo anche che l’INAIL monitora solo i propri assicurati ed è per questo che noi che li monitoriamo tutti registriamo rilevazioni differenti.

Grafico morti sui luoghi di lavoro dal 1° gennaio 2008Il secondo grafico mostra il numero complessivo e in percentuale dei morti sui luoghi di lavoro degli ultra sessantenni e l’aumento con l’entrata in vigore della Legge Fornero.
Grafico degli ultrasessantenni morti sui luoghi di lavoro
*Carlo Soricelli Osservatorio Indipendente di Bologna morti sul lavoro
The following two tabs change content below.
Carlo Soricelli è il curatore dell’Osservatorio Indipendente di Bologna sui morti sul lavoro

2 commenti su “Morti sul lavoro: quest’anno già 1.200”

  1. Grazie per aver pubblicato i dati dell’Osservatorio. Purtroppo quest’anno, di questo passo avremo una percentuale di morti sui luoghi di lavoro, mai registrata così alta da quando nel 1° gennaio 2008 ho aperto l’osservatorio per registrare in tempo reale i morti sul lavoro, che tra l’altro non sono mai calati nonostante le statistiche ufficiali dicono il contrario. occorre ricordare a tutti che l’INAIL monitora solo i propri assicurati e in tanti non lo sono

    1. Ornella De Zordo

      IL lavoro che fate (fai) come Osservatorio è prezioso. Periodicamente noi riportiamo i dati che diffondi e che in effetti non corrispondono, per i motivi che dici, con quelli dell’inail. Buon lavoro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Captcha *