Riapre il Corridoio Vasariano a Firenze, ma non “per tutti”: costerà 45 euro

  • Tempo di lettura:1minuto
image_pdfimage_print

Una normale famiglia di 4 persone è in gita nella nostra città a fine giugno. “Babbo babbo, ma davvero c’è un percorso su quel ponte? L’ho visto in un film! Ci possiamo andare?” dicono Martina e Giacomo di 14 e 13 anni. “Si è vero…” risponde il babbo guardando la moglie con un certo disagio perché nessuno dei due non sa come dire ai figli che per visitare il Corridoio Vasariano dovranno pagare circa 130 € se non di più.

A chi si rivolge esattamente il direttore degli Uffizi Eike Schmidt – dopo aver portato il biglietto di ingresso a 45 euro – quando dice “Abbiamo voluto che questo eccezionale bene culturale potesse essere accessibile davvero a tutti”?

La cultura deve essere realmente accessibile a tutti, a maggior ragione visto che si tratta di un bene pubblico. Con questi prezzi si aggiunge un altro tassello ad una Firenze esclusiva.

*Juri Landi

The following two tabs change content below.

Juri Landi

Fa parte del Gruppo Lavoro di Potere al Popolo - Firenze per seguire e supportare le vertenze sul territorio, connetterle tra di loro sviluppando nuovi strumenti di lotta contro lo sfruttamento. È stato eletto nel Coordinamento nazionale di PaP. È attivo allo Spazio Inkiostro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Captcha *