Anche in Toscana la Seconda Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

  • Tempo di lettura:2minuti
image_pdfimage_print

La Seconda Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza inizierà a Madrid il 2 ottobre 2019, Giornata Internazionale della Nonviolenza, dieci anni dopo la prima. Passerà per Africa, Nord, Centro e Sud America, Oceania, Asia e infine Europa, arrivando a Madrid l’8 marzo 2020, Giornata Internazionale della Donna dopo aver percorso il pianeta per 159 giorni. 

Arriverà il Toscana verso la fine di febbraio (il percorso definitivo è ancora in corso di perfezionamento) ma già possiamo dire che passerà per Firenze e Livorno e che sicuramente farà una capatina a Camp Darby a ricordare la contrarietà alle basi militari USA.

Il Comitato Promotore fiorentino è ancora in costituzione ma comprende già numerose realtà di base, non solo fiorentine ma anche di città vicine come Pistoia, Empoli, Prato e Valdarno, realtà che convergono sugli obiettivi della Marcia.

Gli obiettivi sono sostanzialmente gli stessi di 10 anni fa perché va detto che, nel frattempo, la situazione della pace non è migliorata e che la cultura della nonviolenza è ancora lontana da essere installata al centro del dibattito culturale, sociale e politico.

Questo è stato uno dei motivi per cui, dopo un ampio dibattito partecipato, si è deciso di lanciare di nuovo una Marcia per la Pace e la Nonviolenza e dargli, per il prossimo futuro, una cadenza ogni 5 anni.

Sicuramente ha preso un significato particolare la campagna già in corso per la firma del Trattato di Proibizione delle Armi Nucleari, come obiettivo specifico del disarmo. Una parte approfondita è ovviamente quella che si preoccupa dei cambiamenti climatici mentre a livello internazionale si sottolinea la necessità di una riforma radicale dei meccanismi delle Nazioni Unite, prefigurando una ONU dei Popoli. Infine è di particolare peso l’impulso che vogliamo dare alla cultura della nonviolenza, da sviluppare con un capillare lavoro nelle scuole e nella società di sensibilizzazione, formazione e pratica della nonviolenza in tutti i suoi aspetti.

La Marcia è Mondiale ma comincia nella base della società: per questo a Firenze abbiamo deciso di declinarla soprattutto nei quartieri e specialmente nel quartiere dell’Isolotto che ha una storia  sociale e di adesione alla nonviolenza significativa e dove agisce attualmente la Piccola Scuola di Pace “Gigi Ontanetti” che è una delle realtà fondanti il Comitato Promotore. Il Consiglio di quartiere 4 (quello dell’Isolotto, appunto) ha risposto con entusiasmo aderendo alla Marcia.

Lì all’Isolotto c’è già il primo appuntamento, il 2 Ottobre appunto con un intenso programma con i bambini la mattina e poi con insegnanti e tutti il pomeriggio presso la BiblioteCanova.

Molte più informazioni e i programmi delle iniziative, locali e mondiali,  sul sito ufficiale: https://theworldmarch.org/it/ 

per chi vuole aderire scrivere a olivier.turquet@gmail.co

*Olivier Turquet

[mks_tabs nav="horizontal"] [mks_tab_item title="Se hai letto sin qui..."] forse vuol dire che hai apprezzato il nostro modo di fare giornalismo.

Come sai la La Città invisibile è una rivista del tutto gratuita. Nessuno è costretto a pagare per informarsi in maniera libera e indipendente e contribuire così a diffondere una visione critica dei danni delle politiche liberiste.

Se ti piace quello che scriviamo sostieni le attività del laboratorio politico perUnaltracittà condividendo i contenuti che riterrai opportuno sui tuoi social e magari con un piccolo contributo: scopri qui come fare.

Grazie per averci letto, e buon tutto!

la redazione de La Città invisibile

[/mks_tab_item] [/mks_tabs]

The following two tabs change content below.

Olivier Turquet

Si occupa di scrivere per raccontare la realtà da circa 40 anni. Ha collaborato con testate cartacee, radiofoniche ed elettroniche tra cui ama ricordare Frigidaire, Radio Montebeni, L'Umanista, Contrasti, PeaceLink, Barricate, Oask!, Radio Blue, Azione Nonviolenta, Mamma!. Ha fondato l'agenzia stampa elettronica umanista Buone Nuove e il giornale di quartiere Le Bagnese Times. E' stato addetto stampa di svariate manifestazioni come: l'Internazionale Umanista, Firenze Gioca, la Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza. Attualmente coordina la redazione italiana di Pressenza. Ha pubblicato Interviste per cambiare il mondo Raccoglie ciò che scrive su: olivierturquet.wordpress.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Captcha *