Magazzini Unicoop Firenze e la piccola rivoluzione sindacale

2 risposte

  1. Avatar Francesco Mencaraglia ha detto:

    mi permetto di commentare in quanto ho seguito fin dall’inizio la battaglia dei lavoratori Unicoop (ho ancora una documentazione -ahimè incompleta -nel mio PC). Quello che vorrei sottolineare è che continua a mancare un tentativo di raccordo tra i lavoratori Unicoop ed i lavoratori della CFT. Mi rendo conto che – come dite – esiste una difficoltà che individuate nel problema dei permessi di soggiorno. Ma – è una domanda che mi/vi pongo – è sufficiente?

    • Avatar Coordinamento Usb Unicoop Firenze ha detto:

      Buonasera Francesco,
      in realtà il contatto è avvenuto.
      Circa due anni fa un cospiquo numero di lavoraoti Cft (circa 50) si iscrivono ad Usb migrando dalla Cisl, a loro detta praticamente assente.
      Tre sono i delegati individuati all’interno della struttura. Viene costituita una RSA.
      Dopo neanche tre giorni due vengono trasferiti in altra struttura, quello che rimane… diciamo viene fatto riflettere.
      A distanza di due anni nessuno dei lavoratori iscritti si è più proposto per ricoprire il ruolo di delegato che tuttora e vacante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha *