Sanità, il caso Appicciafuoco: quando il privato si fa pubblicità nel pubblico

2 Risposte

  1. Avatar giulia ha detto:

    Quale e’ il problema…?Se un ex dirigente con esperienza e probabilmente preparazione , raccoglie le criticita’ che da tempo insorgono e attanagliano il sistema sanitario locale e/o nazionale risolvendo a modo suo e da quello che si percepisce anche bene e da ex dirigente sviluppa una concorrenza sleale quando negli ospedali troviamo ogni forma di pubblicita’ che poi viene defenestrata senza tanto clamore…mahhh a me questa non mi sembra una concorrenza sleale…e’ una soluzione trasparente che nella “slealta’” ha tentato di dare una risposta speriamo continuativa ed etica nei suo costi.

  2. Avatar Martelli Brunello ha detto:

    mi sembra una cosa da rabbrividire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha *