Comitati toscani: sabato 1 luglio a Firenze assemblea per la difesa del territorio

  • Tempo di lettura:3minuti
image_pdfimage_print

Il 1° luglio 2017 alle ore 10, a Firenze nel Teatro dell’Affratellamento via Gian Paolo Orsini 74, si svolgerà l’Assemblea annuale della Rete dei comitati per la difesa del territorio.

L’Assemblea, come di consueto, darà voce alle vertenze dei vari comitati dal punto di vista difensivo e propositivo e diventerà un momento di confronto e dibattito generale. L’obiettivo è delineare una strategia che coordini le iniziative di tutti i comitati e conferisca alle loro rivendicazioni e proposte un “peso politico”, importante soprattutto in una situazione di confusione e debolezza istituzionale e politica che favorisce l’assalto a territorio, ambiente e paesaggio da parte del Partito delle grandi opere (inutili, dannose, costose). Il decreto legislativo 401 – scritto da Confindustria e ora approvato con riserve nelle commissioni parlamentari – che abolisce di fatto la Via ne è una prova evidente.

Proprio per queste ragioni è importante che l’Assemblea sia ampiamente partecipata, non solo dai comitati aderenti alla Rete, ma anche da altri comitati o simpatizzanti individuali. L’Assemblea della Rete è, infatti, aperta a tutti gli interventi, con precedenza a quelli programmati.

Un cordiale e fraterno saluto a tutti coloro che sono impegnati nella difesa di territorio, ambiente e paesaggio

Paolo Baldeschi
Presidente della Rete dei comitati per la difesa del territorio


Il programma degli interventi

Moderatore Claudio Greppi

Ore 10.15 breve introduzione del moderatore

10.20 Saluti dei presidenti delle associazioni ambientaliste

10.30. Paolo Baldeschi: Silenzio delle istituzioni, degrado della politica. le prospettive dei comitati

  • Claudio Giorno: Dall’”utopia” degli ambientalisti del “secolo scorso” alla “fatevi in là e lasciateci lavorare” dei “finanzieri di complemento” d’oggi (le esperienze della TAV in Val di Susa)
  • Tiziano Cardosi: Il passante TAV fiorentino emblema della crisi della politica
  • Fabio Zita: Aeroporto, Mercafir, stadio, la politica nella massima confusione.
  • Deanna Biagiotti- (MammeNoInceneritore): Un’altra gestione dei rifiuti è possibile –
  • Eros Tetti: Alpi Apuane dal piano paesaggistico al momento attuale, un cammino verso l’autogoverno del territorio
  • Roberto Lenzi: Lucca: Prospettive e vertenze dopo il Piano Strutturale.
  • Claudio Greppi: L’Osservatorio regionale del paesaggio: serve a qualcosa?
  • Rossano Gallorini: Valdichiana: Situazione ambientale tra passato, presente e futuro,
  • Nicola Ulivieri: La grande opera di 19 briglie sui torrenti naturali Crevole e Crevolicchio
  • Bruno Melani: Decreto 516- 2017, questo sconosciuto (Linee Guida per la definizione delle aree non idonee per l’installazione di impianti di produzione di energia geotermica in Toscana).

Ore 14.45

Moderatore Paolo Baldeschi

  • Ilaria Agostini: Un futuro per Firenze oltre l’estrattivismo e la monocultura del lusso
  • Laura Manganaro: Un regolamento per i Beni Comuni: la scelta di Firenze“.
  • Raniero Casini (Coordinamento 20 gennaio): Servizio pubblico e trasporto locale a Firenze.
  • Gabriella Pagni (Comitato Villa Bandini): In vendita la ‘casa parlante’ di A. M. Bandini in Fiesole, un unicum della cultura umanistica settecentesca.

Hanno annunciato un intervento

  • Comitato resistenza ASL Santa Rosa,
  • Comitato Oltrarno futuro
  • Sono, inoltre, previsti gli interventi: “Le Gualchiere di Remole: come svendere i beni pubblici” e “Doppio ponte di Vallina, l’ennesima opera inutile e distruttiva”
The following two tabs change content below.

Paolo Baldeschi

Paolo Baldeschi, docente di Urbanistica, opinionista di Eddyburg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Captcha *