Gian Luca Garetti: “Ecco perché mi candido con Potere al popolo alle elezioni Comunali di Firenze del 26 maggio”

  • Tempo di lettura:1minuto
image_pdfimage_print

Dopo anni di impegno politico nella lista perUnaltracittà, e nella redazione della rivista online La città invisibile, ho trovato del tutto naturale candidarmi con Potere al Popolo, per contribuire a riaprire il futuro di Firenze.

La partecipazione paga: insieme, abbiamo impedito la costruzione dell’ inutile e pericoloso inceneritore di Firenze, insieme possiamo fermare l’aeroporto, il sottoattraversamento dell’alta velocità, opere inique, inutili, buone solo per il profitto di pochi.

Più si è poveri, malati, vecchi, più si subiscono gli effetti negativi dei cambiamenti climatici, della privatizzazione della sanità, della privatizzazione dell’acqua, della mancata sicurezza sui luoghi di lavoro, dell’inquinamento: la qualità dell’aria, dei cibi, dell’acqua è tanto più cattiva quanto più ci si trova in fondo alla scala delle disuguaglianze.

Per questo è indispensabile una svolta politica, che metta insieme le lotte sociali, e quelle ambientali, a Firenze come altrove.

Per liberare Firenze dall’attuale opacità, ho deciso di candidarmi con Potere al Popolo, per Antonella Bundu sindaca.

The following two tabs change content below.

Redazione

Il gruppo di redazione della rivista edita da perUnaltracittà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Captcha *