10 questioni secche sul Covid 19

Qualche verità scomoda sul Covid 19 ed una sola domanda

 
Verità 1. Mancano i posti letto e non solo in Rianimazione e si sapeva
Verità 2. Manca il personale in molti profili professionali e si sapeva
Verità 3. La medicina territoriale è carente in molti aspetti (strutture, funzioni, logistica ecc. ecc.) e si sapeva
Verità 4. Il personale sta diminuendo per effetto della curva pensionistica e delle molte infezioni e si sapeva
Verità 5. Se il personale va in crisi si indebolisce l’unica vera risorsa che ha tenuto fronte a questa situazione e si sapeva
Verità 6. Le RSA sono tuttora strutture a rischio elevato e si sapeva
Verità 7. Una seconda ondata è molto probabile e si sapeva (a proposito Presidente Giani Neoeletto, quello che ha dichiarato in merito al TG3 Regionale è una clamorosa balla. Così comincia male, proprio male !)
Verità 8. La sensibilità di alcuni test diagnostici è bassa e si sapeva
Verità 9. Il tracciamento dei contatti è necessario a partire dall’inizio dell’epidemia e si sapeva
Verità 10. I provvedimenti attuali sono una tardiva e confusa risposta buona solo ad emendare le vere responsabilità per ribaltarle sui comportamenti dei cittadini e si sapeva
LA DOMANDA: chi e come deve rispondere per non aver fatto assolutamente niente (o magari per aver fatto anche qualche danno) fra la prima e la seconda ondata di questa epidemia?
 
*Corrado Catalani