Pensiero critico, studio collettivo e azione politica al centro del nostro lavoro

piano strutturale firenze proposta

Con paio di consigliature alle spalle, il Gruppo urbanistica perUnaltracittà intraprende ora una nuova fase di elaborazione collettiva, slegata dal calendario di palazzo ma tuttavia in contatto con i candidati della lista consiliare “Firenze a Sinistra”, mantenendo così la consueta attenzione a sollevare temi e problemi urbanistici riguardanti il territorio. In questa veste, il gruppo prosegue la sua decennale controffensiva all’urbanistica neoliberista, che cancella la titolarità pubblica della pianificazione sostituendola con una gestione privatistica e mercantile del patrimonio territoriale. La resistenza che il Laboratorio propone, fondata sulla riappropriazione creativa degli strumenti analitici e critici, sulle pratiche urbanistiche condivise e sulle relazioni sociali, è costruita attraverso incontri pubblici, manifestazioni cittadine, elaborazione allargata e partecipata di progetti sperimentali e di testi specifici.

Il gruppo, conviviale, libero e libertario, aperto nella sua composizione e nella sua espressione, è al servizio e dentro le vertenze. È in rete con le espressioni antagoniste e di cittadinanza (San Salvi chi può, NoTunnel TAV, Oltrarnofuturo etc.), di autogestione e di autorecupero; intesse relazioni con esperienze a scala nazionale (Salviamo il Paesaggio, ReTe dei comitati per la difesa del territorio, GrIG-Gruppo di intervento giuridico, Rete delle città in Comune etc.). Porta avanti una riflessione generale e collettiva sulla forma della città, sul destino dei contenitori storici e delle aree industriali dismesse, sui luoghi della socialità, sul disegno di nuove, possibili relazioni ecologiche e antropologiche.

È tempo di allargare il campo di azione all’intera area metropolitana, e anche più lontano se le forze e le menti, strada facendo, si moltiplicheranno. Dunque, chi vuol partecipare (con assiduità, o solo quando può) a questa esperienza di costruzione del sapere critico, al tempo stesso scuola disciplinare e luogo di sperimentazione politica, si faccia avanti. Ci divertiremo, coralmente.

forse vuol dire che hai apprezzato il nostro modo di fare giornalismo.

Come sai la La Città invisibile è una rivista del tutto gratuita. Nessuno è costretto a pagare per informarsi in maniera libera e indipendente e contribuire così a diffondere una visione critica dei danni delle politiche liberiste.

Se ti piace quello che scriviamo sostieni le attività del laboratorio politico perUnaltracittà condividendo i contenuti che riterrai opportuno sui tuoi social e magari con un piccolo contributo: scopri qui come fare.

Grazie per averci letto, e buon tutto!

la redazione de La Città invisibile

Stampa il testo
The following two tabs change content below.
Ilaria Agostini

Ilaria Agostini

Ilaria Agostini, urbanista, insegna all'Università di Bologna. Fa parte del Gruppo urbanistica perUnaltracittà. Ha curato il libro collettivo Urbanistica resistente nella Firenze neoliberista: perUnaltracittà 2004-2014.

Una risposta

  1. Avatar Maria Fantappiè ha detto:

    Salve, sono molto interessata a questo gruppo di lavoro, potete tenermi informata sulle attività del gruppo?

    grazie, Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha *