Un violinista sul tetto? No, in metropolitana

Riprendiamo la rubrica “Tutta un’altra musica” con un video che tempo fa ha girato abbastanza sul web.
Si tratta di un esperimento, organizzato dal Washington Post, nel quale un notissimo e superlativo violinista, concertista di fama mondiale, si mette a suonare nella metropolitana, con tanto di custodia aperta, un brano di estrema difficoltà e raffinatezza.
joshua BellNon si ferma quasi nessuno e nessuno neanche lo riconosce, tranne una signora alla fine che però stenta a credere ai suoi occhi.
Le domande dalle quali era scaturito questo esperimento sono:
“In un ambiente comune ad un’ora inappropriata, percepiamo la bellezza? Ci fermiamo ad apprezzarla? Riconosciamo il talento in un contesto inaspettato?”.
Lascio tutto il resto all’interessantissima visione del video.

P.S. Leggiamo in questi giorni di “altri” violinisti che, pur rivestendo cariche pubbliche, si producono su palchi occupati da amici, in vesti di “guest star” (Un nome a caso? il sindaco Nardella si esibisce al concerto dei Whisky Trail).
Non entrando in giudizi di merito su abilità personali specifiche, lasciamo però ai lettori il porsi lecite questioni, ovviamente opposte a quelle elencate qui sopra per il fuoriclasse Bell, e il tentare di darsi timide, e fors’anche inappropriate, risposte.

*Francesca Breschi, cantante e musicista

forse vuol dire che hai apprezzato il nostro modo di fare giornalismo.

Come sai la La Città invisibile è una rivista del tutto gratuita. Nessuno è costretto a pagare per informarsi in maniera libera e indipendente e contribuire così a diffondere una visione critica dei danni delle politiche liberiste.

Se ti piace quello che scriviamo sostieni le attività del laboratorio politico perUnaltracittà condividendo i contenuti che riterrai opportuno sui tuoi social e magari con un piccolo contributo: scopri qui come fare.

Grazie per averci letto, e buon tutto!

la redazione de La Città invisibile

Stampa il testo
The following two tabs change content below.
Francesca Breschi
Francesca Breschi, cantante, attrice, ricercatrice e didatta, è dal 1990 componente il Quartetto Vocale di Giovanna Marini. Ha collaborato, tra gli altri, con Nicola Piovani, David Riondino, Emilio Isgrò, Elio De Capitani, Francesco De Gregori, Mario Brunello, Marco Paolini e Vinicio Capossela. Si dedica allo studio, all’insegnamento e all’elaborazione di vari generi ed epoche musicali, con particolare interesse per i repertori della tradizione orale italiana. Attivista della lista perUnaltracittà. Il suo sito internet
Francesca Breschi

Ultimi post di Francesca Breschi (vedi tutti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha *