Barbara Zattoni: “Ecco perché mi candido con Potere al popolo alle elezioni Comunali di Firenze del 26 maggio”

  • Tempo di lettura:1minuto
image_pdfimage_print

Tutto cominciò quando decisi di capire meglio cosa succedesse intorno a me, quando mi resi conto che avere un’opinione critica fosse la chiave per avere un’opinione. Complici gli anni della scuola, furibondi i miei (ho 61 anni), supportati da quegli insegnanti che…non si dimenticano. Ma anche lì il bisogno di “spazi di pensiero” mi portarono a stare nel solo posto che ritenessi opportuno per il mio personale: “anche il privato è politico”, ecco il CPA (Collettivo politico autonomo) della mia scuola.

Quante cose capite e fatte… per molto tempo il mio privato si è espresso in cucina, nel progetto di un posto dove, con altri, ho cercato di contrastare un tessuto urbano e una cultura imperante poco umana e sfilacciata. La cucina è Politica.

Poi l’incontro non fortuito con perUnaltracittà è stata la ricetta vincente per me; poco il tempo a mia disposizione, ma ritrovare tanto di quel che per me è davvero importante, mi ha reso meno dispersa.

Con questo nuovo bagaglio, ritrovarsi nelle Genti di Potere al Popolo, è stato facile, naturale, opportuno.

Allora cuciniamoli a dovere i nemici. Quelli che impongono povertà, divisioni e finta felicità ma solo in “spazi consentiti”.

The following two tabs change content below.

Redazione

Il gruppo di redazione della rivista edita da perUnaltracittà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Captcha *