Gilberto Pierazzuoli: “Ecco perché mi candido con Potere al popolo alle elezioni Comunali di Firenze del 26 maggio”

  • Tempo di lettura:1minuto
image_pdfimage_print

La mia è una militanza di lungo corso. Mi trovo perciò più vicino alla foce che alla sorgente. Uno degli ultimi approdi del mio nomadismo irrequieto era stato a perUnaltracittà nel momento in cui era una lista di cittadinanza che ha portato, qui a Firenze, per ben due volte di seguito, Ornella De Zordo all’opposizione in consiglio comunale.

Con la trasformazione in Laboratorio Politico e con la pubblicazione de La città invisibile ho trovato uno spazio politico che mi è ora più congeniale: la possibilità di continuare a studiare i meccanismi politici dell’oppressione e i movimenti antagonisti che la contrastano.

Ma oltre alla testa occorre anche il corpo, quello sociale, un corpo-mente che vive, ama, soffre e si incazza, anche. In Potere al Popolo ho trovato tutto questo e allora mi ci sono stanzializzato.

The following two tabs change content below.

Redazione

Il gruppo di redazione della rivista edita da perUnaltracittà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Captcha *