Lettera dal carcere

Una risposta

  1. Avatar Roberto Renzoni ha detto:

    La mia solidarietà più completa con il detenuto. Egli non è che il risultato estremo di un sistema che ci vede tutti come lui: carcerati, che nulla hanno e nulla possono sperare di avere con l’ordine attuale. E’ esso che va mutato dal profondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha *