Buone notizie da San Jacopino

Giovedì 28 ottobre, alle ore 16,30 nel Giardino Maragliano/San Jacopino,
Inaugurazione della targa per l’intitolazione ufficiale del giardino a Samb Modou e Diop Mor, vittime dell’odio fascista e razzista.

Il 13 dicembre 2011 la ferocia fascista e razzista di Gianluca Casseri, attivista e sostenitore di Casa Pound, portò all’uccisione di Samb Modou e Diop Mor e al ferimento grave di Moustapha Dieng.
Il Comune di Firenze, su sollecitazione della Rete Antifascista di San Jacopino – Puccini – Porta a Prato, dell’Associazione San Jacopino e del Circolo Arci “Fra i lavoratori di Porta a Prato”, a memoria di una grave fatto che ha scosso le coscienze antifasciste e antirazziste della città, intitola il giardino Maragliano/San Jacopino ai due senegalesi uccisi.

La memoria pubblica di quei fatti sia di monito per un futuro diverso e di auspicio per una società più giusta, basata sulla libertà, l’uguaglianza, la parità di diritti per tutti e per tutte.

Interventi di:
Alessandro Martini, Assessore alla toponomastica e alla cultura della memoria del Comune di Firenze
Eraldo Stefani, Console del Senegal
Luca Milani, Presidente del Consiglio Comunale di Firenze
Marta Garro, Presidente dell’Associazione giardino San Jacopino
Luisa Petrucci, Circolo Arci tra i lavoratori di Porta a Prato
Adriana Dadà, Rete Antifascista San Jacopino – Puccini – Porta a Prato

Rete Antifascista San Jacopino – Puccini – Porta a Prato
Associazione giardino San Jacopino
Circolo Arci tra i lavoratori di Porta a Prato
Anpi Arci Cgil

forse vuol dire che hai apprezzato il nostro modo di fare giornalismo.

Come sai la La Città invisibile è una rivista del tutto gratuita. Nessuno è costretto a pagare per informarsi in maniera libera e indipendente e contribuire così a diffondere una visione critica dei danni delle politiche liberiste.

Se ti piace quello che scriviamo sostieni le attività del laboratorio politico perUnaltracittà condividendo i contenuti che riterrai opportuno sui tuoi social e magari con un piccolo contributo: scopri qui come fare.

Grazie per averci letto, e buon tutto!

la redazione de La Città invisibile

Stampa il testo
The following two tabs change content below.

Redazione

Il gruppo di redazione della rivista edita da perUnaltracittà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha *