Categoria: Mezzi e mezzucci

A cura di Massimo De Micco

Nascono i fiori

L’associazione tra edilizia popolare e palazzi di lusso era già stata fatta da Tom Wolfe, irriverente tuttologo che sbeffeggiava il Moderno Internazionale in “maledetti architetti” dopo essersela presa in altri scritti con i radical chic che popolavano quegli edifici.

Equiparazione … Leggi tutto

La casa non è il mondo

Siamo una società di hikikomori che vivono chiusi in casa.
La conferma non va cercata nelle statistiche degli psichiatri, ma sulle pagine politiche de quotidiani.
Il linguaggio dei leghisti al governo è pieno di espressioni come “mandare a casa”, “rimandare … Leggi tutto

Il gioiellino

E fu sera e fu mattina…

Non pioveva sulla città da dieci notti.
L’ultima volta le auto si erano accese al mattino velate ad uno strato di argilla o sabbia.
Qualcuna era stata ripulita alla buona dove occorreva visibilità (parabrezza … Leggi tutto

Mala vita

Esattamente un anno fa ci scagliammo contro le ronde. Ronde dei “fiorentini” contro la mala vita di chi vive in strada, manifestazioni populiste che hanno diffuso l’idea che il problema siano i poveri e non la miseria e che … Leggi tutto

La sala dispetto

Stazioncina periferica

Come sulle soglie di una cappella rustica muffita di drappi e madonnine di gesso, mi trattengo all’ingresso dell’ultima sala d’aspetto.

E davvero conserva qualcosa della chiesa: panche rustiche e consunte, scritte arcane, bacheche sgangherate che dettero ricovero a … Leggi tutto