Giunta Nardella, tra concentrazione di poteri e qualche conflitto di interesse

2 Risposte

  1. Avatar Paolo Degli Antoni ha detto:

    L’accoppiata urbanistica-ambiente sarebbe rassicurante in uno scenario ispirato al rapporto “I limiti dello sviluppo” 1972. Nel nostro caso, invece, è la concretizzazione dell’ossimorica teoria esplicitata nel convegno PD 2008: “L’ambientalismo del fare”. Con l’aggiunta del turismo, la delega a Cecilia del Re diviene estrattivista al massimo grado

  2. Avatar Luigi Nistri ha detto:

    La Boschi va con il partito di Renzi ed il PD la rimpiazza con Cecilia Del Re, la nuova Maria Etruria made in Tuscany

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha *