“Le ferite della Rotta balcanica”, sabato 23 alle Piagge con Lorena Fornasir e Gian Andrea Franchi

  • Tempo di lettura:1minuto
image_pdfimage_print

Dal 2019 ad oggi Lorena Fornasir e Gian Andrea Franchi hanno accolto a Trieste tra le 4 e 5mila persone provenienti da quella “Rotta balcanica” che porta dall’Asia alla Fortezza Europa passando dal Medio Oriente.

Molte di queste persone arrivano con ferite ai piedi, alle gambe, talvolta vengono torturate dalle polizie europee lungo quello che chiamano “The Game”, ovvero il tentativo di migrare verso la ricca Unione Europea, un gioco che può durare anni. Hanno attraversato steppe, deserti, boschi; hanno vissuto senza mezzi le estati bollenti e gli inverni più rigidi. Lorena e Gian Andrea quando arrivano in Piazza Stazione a Trieste (diventata Piazza del Mondo) curano le loro ferite, si occupano dei loro corpi nell’indifferenza dei più e delle istituzioni. Per farlo hanno fondato un’associazione, Linea d’Ombra, con l’obiettivo di raccogliere fondi per sostenere le popolazioni migranti lungo la Rotta balcanica e gli attivisti impegnati in Bosnia.

Per loro è un’azione politica, non meramente assistenziale. Per poter ascoltare la loro esperienza, per poterci confrontare con questa realtà all’avanguardia in Italia, la Comunità delle Piagge e Fuori Binario li hanno invitati a Firenze. L’appuntamento è per sabato 23 aprile, alle ore 17.30, in Piazza Alpi-Hrovatin alle Piagge.


Also published on Medium.

The following two tabs change content below.

Redazione

Il gruppo di redazione della rivista edita da perUnaltracittà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Captcha *