Non è tutta la stessa musica. Il punto di vista di Daniele Lombardi – VIDEO

  • Tempo di lettura:1minuto
image_pdfimage_print

Partendo da una pagina di pubblicità nella quale la musica viene divisa in “musica classica diretta da Riccardo Muti” e musica “contemporanea con Subsonica, Elisa, Claudio Baglioni e il Trio Silvestri-Fabi-Gazzè”, come se oggi fosse del tutto scomparsa la musica colta, l’intervista sviluppa una riflessione intorno al significato e ai mutamenti dell’universo musicale nella società in cui viviamo, anche nella nostra città, Firenze.

Alle nostre domande risponde Daniele Lombardi. Di lui si deve dire che è pianista, compositore, artista visivo e profondo conoscitore del Novecento e in particolare delle avanguardie storiche, ma anche e soprattutto che è persona di acuto giudizio e di intelletto libero; presupposto fondamentale in un campo nel quale le scelte che definiscono l’offerta sono determinanti, sotto molti e vari aspetti, per l’accesso al bene. In quanto a suggerire soluzioni… beh, lo vedrete!

The following two tabs change content below.

Franca Falletti

Franca Falletti è nata e vissuta a Firenze. Laureata in Storia dell’Arte medioevale e moderna presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Firenze con Roberto Salvini e Ugo Procacci e perfezionata nella stessa materia e presso la medesima facoltà, ha inizialmente svolto attività di libera professione collaborando con studiosi e Istituzioni nel campo della ricerca, della catalogazione e della didattica. Dal giugno 1980 funzionario direttivo della Soprintendenza per i beni artistici e storici delle province di Firenze, Pistoia e Prato, dal dicembre del 1981 è stata vicedirettrice della Galleria dell’Accademia e dal marzo 1992 Direttrice del medesimo museo fino al 28 febbraio 2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Captcha *