Informazione, abusi e repressione, il 22 se ne parla a Firenze con avvocati e giornalisti

“Il bavaglio all’informazione, la repressione e la lotta per l’attuazione della Costituzione” è il titolo dell’incontro organizzato domenica 22 settembre dalla rivista La Città invisibile per fare il punto sulla responsabilità di stampa e i mezzi di informazione nella diffusione di notizie inerenti ad abusi e violazioni dei diritti da parte delle Forze dell’Ordine.

L’appuntamento è per alle ore 18 presso il Circolo Il Campino in via delle Panche a Firenze, seguirà dibattito e cena in giardino.

Evento Facebook da condividere: https://www.facebook.com/events/2172303509730586

Parteciperanno all’incontro – introdotto da Ornella De Zordo e Francesca Conti, rispettivamente direttore editoriale e responsabile della Città invisibile – Rosalba Romano del sito Vigilanza democratica; i giornalisti Murat Cinar (Pressenza), Cristiano Lucchi (La Città invisibile); Lorenzo Guadagnucci del Comitato Verità e giustizia per Genova e Valentina Martini, avvocata di Acad, l’Associazione Contro gli Abusi in Divisa.

Dai fatti del G8 di Genova ai numerosi casi di abusi in divisa emersi solo parzialmente e spesso distorti, solo in parte siamo riusciti a conoscere una verità nascosta grazie alla tenacia e al coraggio di familiari e avvocati che non si sono stancati di lottare. Per tacere della repressione esercitata grazie alla copertura di provvedimenti liberticidi spesso introdotti negli stadi e poi sdoganati nello spazio sociale.

Di fronte all’inasprirsi di un clima oppressivo, sempre più urgente appare la necessità di una vigilanza democratica che impedisca la violazione di diritti fondamentali; a partire da quelli sanciti dalla Costituzione.

A seguire è stata organizzata una cena di raccolta fondi (pizza e birra 10 euro, telefonare a Fabio 3392834775 entro venerdì). Durante tutto l’evento sarà possibile acquistare libri e materiale sul tema della repressione. Chiunque ne disponesse è libero di portarlo ed esporlo.

Organizza la rivista La Città invisibile www.perunaltracitta.org

forse vuol dire che hai apprezzato il nostro modo di fare giornalismo.

Come sai la La Città invisibile è una rivista del tutto gratuita. Nessuno è costretto a pagare per informarsi in maniera libera e indipendente e contribuire così a diffondere una visione critica dei danni delle politiche liberiste.

Se ti piace quello che scriviamo sostieni le attività del laboratorio politico perUnaltracittà condividendo i contenuti che riterrai opportuno sui tuoi social e magari con un piccolo contributo: scopri qui come fare.

Grazie per averci letto, e buon tutto!

la redazione de La Città invisibile