La paura spesso non combatte i nemici, li genera.

Stiamo vivendo una serie di disastri: ambientale, sanitario, economico, sociale e non ultimo, culturale.

Quando tutto questo sarà passato, passerà inevitabilmente, ci sarà da affrontare uno degli effetti a lungo termine dei quali si parla meno: la diffidenza, la sensazione di essere circondati da possibili contagiatori.

In questi anni purtroppo la politica ha alimentato in maniera cinica e insensata la paura dell’altro, ma l’altro ormai è percepito come sempre più vicino: quello che corre senza mascherina, la signora col naso fuori al supermercato, il bambino del quarto piano che vuole prendere l’ascensore con noi.

Osserviamo le regole di profilassi, ma cerchiamo di non farci prendere dal panico, usciremo da questo periodo con moltissimi problemi, cerchiamo di non uscirne completamente paranoici e asociali, cerchiamo di uscirne come comunità.

Questo è solo un piccolo ripasso che vuole invitare alla razionalità di comportamento e alla convivenza.

Si può fare!

forse vuol dire che hai apprezzato il nostro modo di fare giornalismo.

Come sai la La Città invisibile è una rivista del tutto gratuita. Nessuno è costretto a pagare per informarsi in maniera libera e indipendente e contribuire così a diffondere una visione critica dei danni delle politiche liberiste.

Se ti piace quello che scriviamo sostieni le attività del laboratorio politico perUnaltracittà condividendo i contenuti che riterrai opportuno sui tuoi social e magari con un piccolo contributo: scopri qui come fare.

Grazie per averci letto, e buon tutto!

la redazione de La Città invisibile

Stampa il testo
The following two tabs change content below.

Redazione

Il gruppo di redazione della rivista edita da perUnaltracittà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha *