Bene Salvini fuori. Ma adesso serve una forte opposizione sociale al governo PD 5s

2 Risposte

  1. Avatar Simone ha detto:

    Leggo questa rivista sempre con passione. Trovo questo editoriale un po’ superficiale: ma l’avete letto il programma di massima? Poi sarà disatteso in larga parte, ma lo trovo decisamente più a sinistra rispetto a quanto visto e sentito da parecchi anni. Se poi vogliamo rifugiarci nell’utopia di un governo di domani a trazione davvero di sinistra a tutto vapore facciamolo pure, ma il panorama attuale consiste di:
    – popolo scientemente ridotto all’ignoranza con la sistematica demolizione della pubblica istruzione, della tv pubblica e dell’informazione lottizzata;
    – distruzione del tessuto produttivo (leggasi “la distruzione dell’Italia industriale” del compianto Luciano Gallino) e scomparsa non tanto della classe operaia ma della classe lavoratrice dipendente VERA, il cui ultimo atto è il Job Act.

    Vado avanti? Pertanto possiamo aspettarci qualcosa più a sinistra?

  2. Avatar Massimo ha detto:

    Condivido quanto detto da Simone!
    Più che un articolo mi sembra un proclama che ricalca slogan di recente memoria …
    mi chiedo che senso ha affermare tutto questo quando lo scenario alternativo alla caduta di questo governo sappiamo bene quale sarebbe …
    Come diceva il mitico Nanni: Continuiamo così. Facciamoci del male!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha *