Verso il 2020: ambiente e salute

Contro il capitalismo per salvare il mondo, è il fil rouge che unisce i vari articoli che trattano di ambiente e di salute, usciti nel 2019 su La Città invisibile.

C’è un conflitto insanabile tra porre fine all’emergenza climatica, all’agricoltura che abusa di pesticidi, alle grandi opere inutili e dannose, all’inquinamento dell’aria, dell’acqua, del suolo, alla deriva privatistica del Servizio Sanitario Nazionale e le ragioni del capitale, che consistono nel produrre in qualunque modo per fare profitto, spremendo e passando al tritacarne gli esseri umani e la natura.

Il cambiamento climatico, che ci sta portando diritti verso la sesta estinzione di massa, il pericoloso cocktail di inquinanti, di sostanze chimiche spesso persistenti, senza soglia di sicurezza e cancerogene, che respiriamo, che mangiamo, che beviamo sono causati dalla mentalità estrattiva di decenni e decenni di predominio neoliberista.

Tutto ciò si fa sentire in modo più grave dove i redditi e l’istruzione sono più bassi, dove i tassi di disoccupazione sono superiori alle medie, dove più difficile è l’accesso a quel che resta del Servizio Sanitario Nazionale e dove i sistemi immunitari sono deficitari, come negli anziani, nei malati cronici, nei bambini, nei neonati.

E la Toscana è terra di depressione.

La buona notizia del 2019, nonostante fallimenti come la Cop 25 di Madrid, sono i giovani del Fridays for future, di Extinction Rebellion, che dal 5 marzo stanno riempiendo le piazze, insieme ai tanti comitati e movimenti popolari che si battono per “un’alternativa al sistema merdoso (il neoliberismo in tutte le sue declinazioni) che sta destabilizzando il pianeta e ammassando immense ricchezze là in cima”, come dice Naomi Klein.

Un’ecologia movimento di massa, che lotta per uscire dalla crescente insostenibilità sia climatica, sia ambientale, sia socio-economica, indotta dal capitalismo neoliberale. Questo l’orizzonte che la nostra rivista terrà presente anche nel 2020.

forse vuol dire che hai apprezzato il nostro modo di fare giornalismo.

Come sai la La Città invisibile è una rivista del tutto gratuita. Nessuno è costretto a pagare per informarsi in maniera libera e indipendente e contribuire così a diffondere una visione critica dei danni delle politiche liberiste.

Se ti piace quello che scriviamo sostieni le attività del laboratorio politico perUnaltracittà condividendo i contenuti che riterrai opportuno sui tuoi social e magari con un piccolo contributo: scopri qui come fare.

Grazie per averci letto, e buon tutto!

la redazione de La Città invisibile

Stampa l\'articolo
The following two tabs change content below.
Redazione

Redazione

Il gruppo di redazione della rivista edita da perUnaltracittà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha *