Nel pistoiese pozzi contaminati da crescenti quantità di cloruro di vinile: la politica cosa fa?

4 risposte

  1. Antonio Fiorentino Antonio Fiorentino ha detto:

    Grazie della segnalazione della vostra documentazione, così attenta al tema della qualità delle acque. Nella Piana Firenze – Prato – Pistoia purtroppo si stanno concentrando numerosi fattori di tossicità ambientale: aria, acqua, suolo e cibo sono contaminati a tal punto da rappresentare un serio fattore di rischio per la salute umana. Nonostante le numerose sollecitazioni che provengono dalla società civile e dal mondo della ricerca, politica e mondo economico scontano una grave inerzia al riguardo.

  2. Avatar Obiettivo Periferia ha detto:

    Ringraziamo Arpat per il lavoro immane e essenziale che sta facendo malgrado le difficoltà derivate dal numero decrescente di organico. Grazie a nome di tutti noi

  3. Avatar Rosanna Crocini ha detto:

    Le Associazioni Acqua bene comune Pistoia e Alleanza Beni Comuni
    Forum Toscano Movimenti per l’acqua e Obiettivo Periferia
    Ringraziano i lavoratori ARPAT che con professionalità e preparazione ,
    attraversando anche non poche difficoltà , lavorano per farci conoscere i dati di inquinamento ma anche di salubrità del nostro territorio.
    Dai dati che ci avete fornito capiamo che dobbiamo tutti insieme porre rimedio a questo inquinamento crescente ,proveniente da più fattori ambientali.
    Se vogliamo salvare la nostra piana FI PO PT C’è bisogno di una forte volontà politica e di leggi serie per le bonifiche necessarie e condanne certe per chi inquina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha *