Con il “Capostrada” tornano le ronde a Firenze: a sostenerle perbenisti e amministrazione

4 Risposte

  1. Avatar Yuleidys ha detto:

    Mi sembra di essere a Cuba. Il Capostrada da me sarebbe il Comitè de Defensa de la Revolucion (CDR)..Si sceglie una casa ogni 100m e una persona che sarà il.Presidente.quella persona dovrà sapere e controllare tutto quanto accade e dare informazione alla polizia.dovrebbe organizare delle feste..quasi sempre con fini politici..assembla con il vicinato dove ognuno dovrebbe dire i problemi che ci sono (peccato che se dici un problema subito vai segnalato come un “contrarrevolucionario)allora meglio stare zitto tanto non risolvono mai niente.si dovrebbe organizare pulizie strada tra i vicini (volontariato)e le ronde notturne..anche raccogliere del denaro che dobbiamo dare come contributo allo stato..in tanti hanno un po paura di questo Capostrada perché per campare bisogna sempre fare qualcosa forse non disonesto ma illecito..o tante.volte questo Capostrada chiude un occhio o le combina anche lui..visto che anche lui deve mangiare..comunque ogni paese con le sue caratteristiche alla fine trova il modo di “creare” queste figure con la scusa di aiutare i cittadini ma alla fine non risolvono niente..da me sono un modo più di repressione..qui serve ad aumentare più i pregiudizi..il valutare dal apparenza..l’odio razziale e a tutto quello che ci sembra strano o non ci piace..ecc ecc… ma dove sono le forze del ordine?sta a loro tutelare noi..sta ai politici pagati strapagati….è più facile e più comodo inventarsi queste figure tanto per dire:abbiamo fatto qualcosa…ora scannatevi tra di voi.

  2. Avatar tania ha detto:

    Usate le maniere forti con questa feccia. Non é possibile che dobbiamo aver paura ad uscire a casa nostra.

    • Gilberto Pierazzuoli Gilberto Pierazzuoli ha detto:

      se ho capito bene la feccia sarebbero i non italiani. Allora se cerchi di avere un’identità da contrapporre loro, qualcosa come la lingua, prova almeno a scrivere correttamente, si dice: “uscire di casa nostra”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha *